La giuria di Avant-Garde. I dieci esperti che hanno scelto i packaging più innovativi di Packaging Première 2022.

Avant-Garde è un contest che promuove l’innovazione nel mondo del packaging dando la possibilità agli espositori di Packaging Première & PCD Milan 2022 di candidare i propri progetti innovativi per essere valutati da una giuria qualificata.

I progetti ritenuti meritevoli di entrare a far parte di Avant-Garde verranno esposti in un’area dedicata di Packaging Première 2022 e presentati in una serie di conferenze dedicate. La giuria, rimasta anonima fino al verdetto finale, ha valutato i progetti candidati secondo i seguenti canoni:

  • prodotti con caratteristiche innovative
  • prodotti che rompono gli schemi e vanno oltre le tendenze stabilite nel settore
  • prodotti con caratteristiche distintive, rispetto all’andamento del settore, in termini di risparmio energetico, compatibilità ambientale ed eco sostenibilità

Ecco la giuria di esperti che ha valutato i progetti di packaging presentati e ha stabilito quali fossero meritevoli di entrare a far parte di Avant-Garde:

LUISA BARBIERI

Brand, Media & Communications Director dell’agenzia creativa Hangar Design Group. Porta la sua specifica competenza nello sviluppo di progetti di brand advisory con particolare riferimento ai settori del design, del food&wine, del lifestyle e del real estate. Da oltre vent’anni si occupa di comunicazione, branding e media. È laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

FEDERICA BRUMEN

Laureata in Scienze Politiche e Sociali all’Università degli Studi di Trieste, mi occupo di sostenibilità, ecodesign e rapporti con le aziende all’interno dell’area Ricerca e Sviluppo di Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica, per cui opero dal 2002. Ho avviato e contributo alla realizzazione di numerosi progetti, pubblicazioni e attività di ricerca inerenti alla prevenzione nella produzione di rifiuti imballaggi di carta e cartone. Negli ultimi anni ho incentrato la mia attività nello sviluppo di progetti riguardanti la sostenibilità, l’economia circolare e la formazione universitaria.

https://www.linkedin.com/in/federicabrumen/

ERIK CIRAVEGNA

PhD in Design (DIeCM-Industrial Design and Multimedia Communication) e laurea magistrale in Industrial Design al Politecnico di Milano.

È attualmente professore associato della Scuola di Design della Pontificia Universidad Católica de Chile, dove dal 2014 si è dedicato all’insegnamento, alla ricerca e alla consulenza. Collabora con l’Università di Bologna, dove è stato Visiting Researcher nel 2019 e della quale è attualmente “ambassador” della Advanced Design Unit. Recentemente ha partecipato come coordinatore e docente per la UC School of Design al progetto internazionale “Winter School: Design for Responsible Innovation” (https://adu.unibo.it/winterschool/) in collaborazione con l’Università di Bologna e TEC di Monterrey (2020- 2021). Precedentemente ha lavorato come professore di design all’Università del Chile (2015-2017) e al Politecnico di Milano (2003-2015).

Il suo principale campo di ricerca e insegnamento è il Design della Comunicazione, di cui è coinvolto in attività di divulgazione come speaker, autore e editore di pubblicazioni scientifiche; inoltre, è membro di giurie e organizzatore di seminari e mostre. Il suo lavoro è orientato verso i sistemi d’identità e il design di packaging; inoltre, ha un forte interesse per l’innovazione purpose-driven e la responsabilità etica del design (https://thegoodpackaging.org/). Lavora sui metodi e gli strumenti di sviluppo e sistematizzazione al confine tra arte e design per promuovere lo sviluppo di progetti, attività di insegnamento e formazione con un focus sulla creatività e il benessere delle persone (https://designdrama.com/)

Professionalmente, lavora come communicator designer e consulente strategico per aziende e istituzioni. Infine, è autore di diverse opere visive (collage) e ha partecipato a progetti fotografici sperimentali e produzioni teatrali.

Per maggiori informazioni: https://linktr.ee/erikciravegna

SILVIA D’ALESIO

È un’esperta di food packaging design e una grande appassionata di tutto ciò che riguarda i processi di innovazione. Si è laureata alla Lund University con l’International MSc. in Food Innovation and Packaging Design, e precedentemente con il BSc. in Scienze e Tecnologie Alimentari. Collabora come esperto esterno all’Università degli Studi di Milano (modellazione,ottimizzazione ed innovazione di processo), e come docente presso la NABA – Milano (brand strategy). Osserva numerose nuove idee provenienti da tutta la filiera del packaging e del food a livello internazionale, con particolere attenzione all’applicazione dei principi di sostenibilità, uso di materiali e nuove tecnologie nel packaging design (judge member for #epda2021; #SustainabilityAwards2021; e #WFIA2022). Partecipa ai Campus di Fondazione Feltrinelli – Milano per discutere ad esempio sull’urgenza di colmare le competenze green delle future generazioni di packaging designer. Ha inoltre collaborato con la prestigiosa Netherlands Packaging Centre (NVC), l’associazione di servizi per aziende di imballaggio, contribuendo attivamente ai progetti ‘web retail packaging’ e ‘design packaging for intended use‘, potenziando le sue capacità di consulenza e progettazione su requisiti logistici e di confezionamento per lo sviluppo di nuove soluzioni adatte all’e-commerce e al FMCG.

MARIO DI PAOLO

Fondatore e direttore creativo di Spazio di Paolo.

Spazio Di Paolo è uno studio specializzato nel packaging design del vino e degli spirits.

Con vent’anni di esperienza, lo studio è oggi uno dei più premiati al mondo e vanta un palmarès di oltre 190 tra i più prestigiosi premi internazionali di packaging design incluso il Designer of the Year ai Pentawards 2021.

Mario Di Paolo, fondatore e direttore creativo di Spazio di Paolo, è cresciuto a stretto contatto con il modo dell’arte contemporanea, collaborando con i più importanti artisti a livello internazionale. Vivendo una quotidianità così stimolante, Di Paolo ha maturato una creatività che supera gli schemi convenzionali. Designer e fotografo di fama mondiale, ma anche editore d’arte, definisce il suo studio “un’esperienza di vita senza precedenti.”

Spazio Di Paolo ha un approccio creativo e stilistico rivoluzionario, che oltrepassa l’idea tradizionale di agenzia di comunicazione. Contaminazione artistica, ricerca di motivazioni e significati inesplorati, analisi dettagliata del mercato e una profonda conoscenza tecnica del prodotto, della sua produzione dalla terra all’imbottigliamento e ancora dei processi di stampa e di dispensazione dell’etichetta fanno di Spazio di Paolo un trendsetter a livello globale.

A Mario Di Paolo si devono infatti alcune delle più rivoluzionarie e recenti innovazioni nell’ambito della stampa industriale di etichette di alta gamma, che offrono ai brand owners nuovi linguaggi e possibilità di distinguersi sullo scaffale. Spazio di Paolo ha lanciato dei veri e propri trend: etichette multistrato, pigmenti materici estratti da polvere lavica, gesso e terra, ma anche etichette tridimensionali che trasformano il packaging in vere e proprie sculture che interagiscono con lo spazio e il consumatore.

CLARA GIARDINA

Designer esperta di Innovazione Responsabile nel Sistema Packaging, è attualmente Dottoranda in Architettura e Culture del Progetto presso l’Università di Bologna. Coordinatrice dell‘Osservatorio sull’Innovazione del Packaging e del Simposio Internazionale The Future of Packaging Design. Docente all’Università di Bologna dal 2014, nell’ambito della sua ricerca ha collaborato allo sviluppo del Master DESI-DEsign e Sostenibilità Imballaggi, e fa parte della giuria del bando per l’Ecodesign Conai.
Ha maturato 15 anni di esperienza in workshop di co-innovazione, utilizzando gli strumenti del Design in diversi ambiti di lavoro. Progetta mostre, workshop e prodotti di comunicazione con l’obiettivo di diffondere comportamenti sostenibili e innovazione sociale. Ha collaborato con Opificio Golinelli e Unindustria Bologna, portando il Design Thinking nelle scuole secondarie. È parte de ilVespaio, un network professionale che si occupa di eco-design e sostenibilità per aziende e istituzioni.

ANTONELLA MANENTI

Nel corso della sua esperienza ha ottenuto importanti riconoscimenti nell’ambito del packaging e della comunicazione, ha lavorato con diversi brand e studi di fama mondiale.

È oggi Founder & Art Director dell’agenzia di design e comunicazione HENRY & CO.  SRL di Verona che opera nell’ambito della sostenibilità e dell’economia circolare.

MARCO MASCETTI

Contestualmente alla laurea in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano, crea MrSmith Studio.

MrSmith è lo studio di consulenza di Design Strategico, basato sul “Design As An Input®” ovvero la capacità, di integrare le competenze di design nel processo aziendale sin dalle prime fasi, operando oltre la semplice ideazione di un prodotto.
In soli quindici anni di attività lo Studio ha ottenuto oltre 25 riconoscimenti internazionali: tra i progetti premiati, la bottiglia in vetro Estathè, il bicchiere ed il barattolo Nutella per Ferrero, le sedie Cream e Basil per Calligaris.

Parallelamente a MrSmith Studio, entra in altri progetti imprenditoriali, sempre ricoprendo il ruolo di Chief Design Officer, prima in ambito eno-gastronomico, poi in ambito di sanificazione aria e acqua.

PIERO SABATINI

Fabriano (AN), 1979. Laureato presso la prima facoltà di architettura “L. Quaroni” dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Designer atipico, da quindici anni orientato alla comunicazione integrata ed al design strategico in processi virtuosi di riposizionamento ed internazionalizzazione di imprese manifatturiere high-end e design oriented. Oltre all’attività professionale, dal 2015 è docente incaricato per il laboratorio di Design la Comunicazione presso la Scuola di Ateneo per l’Architettura ed il Design “E.Vittoria” dell’Universtità degli Studi di Camerino. Ha curato mostre e pubblicazioni di fotografia e architettura. Ha guidato workshop, seminari e sperimentazioni progettuali sulla connessione design-saper fare-territorio. Dal 2021 è membro del direttivo ADI·MAM, delegazione Marche-Abruzzo-Molise dell’Associazione per il Disegno Industriale. Dal 2022 è coordinatore dell’Osservatorio territoriale ADI, impegnato nello scouting e preselezione dei progetti che iniziano il percorso verso il prestigioso Compasso d’Oro.

FRANCESCA ZORZETTO

Giornalista e blogger, scrive in riviste di settore con articoli e rubriche su Retail, Visual Merchandising, Instore Communication, autrice del libro “Temporary Store: la strategia dell’effimero. Nel 2015 apre il blog milanretailstore Public Speaker, ha collaborato come docente e coordinatrice didattica con Polimoda, IED e altre prestigiose Academy. Senior Training e Knowledge Consultant in Retail Institute Italia. 

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Packaging Avant-Garde
Packaging Avant-Garde

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit

Le ultime news da Packaging Première e PCD Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.