Wine & Spirits packaging: tecnica, innovazione e design

Sponsor:

logo Arconvert

 

logo Luxoro

 

 

 

10.30 – 11.15
I nuovi significati del lusso e un nuovo paradigma del branding

In un mondo che ha sempre più bisogno di storie vere cambiamo alcuni significati. Il lusso di oggi supera più comuni definizioni di ridondanza, ricchezza, sofisticazione, per issarsi anche su dimensioni di semplicità, autenticità, veridicità.
Anche il modo di fare marca sta cambiando. Da dimensioni prettamente razionali, muscolari e urlate a dimensioni emotivamente più coinvolgenti.

Andrea Rogora, Client Services Director Robilant Associati

11.30 – 12.15
The nobility of Crystal for Prestige Spirits. The roadmap from design to decoration.

The crystal material  is one of the most valuable material, perhaps the most noble and the rarest among those used for the packaging of Ultra Premium Spirits. Its price level may represent a restriction of its use, even if it may be not the only one: the technical modalities of development of a specific decanter  may reveal some obstacles as well. Once these obstacles are overcome, the result always exceeds the highest expectations.

Didier Rica, Fondatore Rica Consulting & Design

CONFERENZA IN LINGUA INGLESE

12.30 – 13.15
Il packaging non è solo estetica

La scarsa competenza tecnica e la soggettività hanno messo in seria crisi l’atto creativo e il posizionamento dei prodotti nel mondo del packaging, non si pensa più a sufficienza per dedicarsi con originalità ad un progetto e non si valutano a sufficienza le esigenze di posizionamento dei diversi prodotti sul mercato. Centrare un progetto non è solo una prerogativa estetica dettata dall’etichetta ma, la summa di strategie concrete mirate al raggiungimento dei risultati. “Innovazione, cultura e una grande conoscenza tecnica sono ingredienti fondamentali per distinguersi con successo nel mercato.” Attraverso un case history visivo e tattile tenteremo di stimolare le menti creative e i tecnici di settore su cose mai viste… “fino ad ora”.

Mario Di Paolo, Fondatore Spaziodipaolo



Packaging cosmetico: l’approccio del Design Thinking


Sponsor:

logo Arconvert

 

 

 

 

 

logo Luxoro

 

 

 

14.00 – 14.30
Millennials: the design-thinking side of it

The “appeal to millenials” has invaded all creative briefs for a couple of years. In a World where the products we shop need to be instagrammable and the brand experiences digitalized, how to land on the physical experience of a packaging? This conference will study how design-thinking can address the expectations and needs of a demanding generation – it will investigate the growing trends mixed with prospective design scenarios to respond to millenials’ expectations.

Case history presentate:
Guerlain
Lancôme
Viktor & Rolf
Diptyque
Aptar

Sébastien Ehret, Consultant Director Servaire & Co

CONFERENZA IN INGLESE

14.40 – 15.25
The shortest route to creative innovation

Designers interacting directly with raw material and process suppliers is not so common today. And yet, such collaboration on technology and design can unlock a great innovation power. Large innovative brands know this dynamics well and do integrate conceptual design, technological research and engineering high in the organization. Working closely with the industry, designers can reverse the creation process and start thinking by the material, to enable their creative dreams to become real…

Thierry de Baschmakoff, De Baschmakoff Art Director  

CONFERENZA IN INGLESE

15.35 – 16.20
La valutazione della sicurezza del packaging: aspetti legislativi e approcci analitici

La relazione illustra il quadro della legislazione del packaging nel mondo cosmetico tenendo conto delle nuove richieste previste dal Reg. 1223/2009 e delle correlazioni con la legislazione dei materiali e oggetti destinati al contatto con alimenti, al fine di valutare e garantire la sicurezza del prodotto cosmetico confezionato. La seconda parte della relazione illustra uno studio innovativo, condiviso fra laboratori partecipanti, aziende cosmetiche e fornitori di packaging, che ha l’obiettivo di portare alla messa a punto di metodi destinati all’attività di testing su materiali destinati a contenere matrici cosmetiche, soprattutto considerando cosmetici con caratteristiche decisamente diverse dagli alimenti e quindi dai simulanti alimentari utilizzati per la valutazione della conformità dei materiali destinati al contatto con gli alimenti, stabilendo un approccio univoco fra produttori di packaging e produttori di cosmetici e partendo da una metodologia di studio e una valutazione del rischio simile a quella utilizzata per i MOCA.

Daniela Aldrigo, Responsabile Area Tecnica Istituto Italiano Imballaggio
Marina Camporese, Dipartimento Microbiologia, Ecam Ricert Srl

16.30 – 17.15
Design thinking e innovazione veloce per il packaging

Da diversi anni si parla di come le organizzazioni possono cambiare il corso dell’innovazione di prodotto accorciando i tempi di creazione e realizzazione. Dall’idea al concetto in pochi semplici passi, il metodo del design thinking, può permettere ai creativi, al marketing, ai responsabili dell’innovazione sia all’interno che all’esterno delle aziende, di accorciare i tempi di innovazione, prototipazione e prova di tutte le idee di packaging di prodotto. Prova di tutto ciò è quanto si è realizzato all’interno del brand KIKO, l’innovazione e la rapidità nella creazione del packaging di prodotto, superando tempi e aspettative.

Juan Mantilla, Design Manager Kiko Cosmetics

La partecipazione alle conferenze è libera e gratuita.
Gli atti, ove disponibili, saranno forniti previa richiesta.

Mercoledì 16 Maggio
10.30 – 17.15
Sala conferenze