10.45 – 11.30 

Second Life: un esempio di Best Practice made in Italy, un progetto innovativo di economia circolare L’Oréal Italia.

Il progetto è sviluppato in collaborazione con Icma Sartorial Paper, azienda specializzata nella realizzazione di carte e cartoncini creativi per il packaging di alta gamma, e Maggioni Type, azienda specializzata nella produzione di materiali POP e progetti di stampa speciali.

Ecco i punti cardine del progetto:

  • Il Progetto 2nd life è finalizzato a ridurre l’impatto sull’ambiente degli scarti di imballaggi industriali cellulosici dell’azienda L’Oréal offre una riqualificazione del macero attraverso una seconda vita di riutilizzo. L’Oréal re-impiegherà la propria carta da macero in linee di packaging, che vanno da scatole a espositori, in un contesto di economia circolare.
  • Icma ha messo a punto specifici processi, dalla raccolta dello scarto alla nobilitazione della carta, finalizzati a dare alla carta e al cartoncino riciclati industriali finiture estetiche e performance tecniche identiche ai prodotti in cellulosa vergine. In questo modo, la carta prodotta sarà in linea con le esigenze stilistiche corporate.
  • Accorciamento della filiera produttiva: il rifiuto è direttamente impiegato come materia prima per la produzione di nuova carta, senza il passaggio intermedio della creazione di cellulosa vergine o riciclata
  • Accorciamento delle distanze geografiche: la filiera produttiva, dal residuo alla scatola, è in Italia.

Relatori: 

Marco Nigrelli, Sales Manager presso Icma Sartorial Paper

Marco Maggioni, Direttore Commerciale presso Maggioni Type

Carmen Carulli, Direttore Acquisti presso L’Oréal Italia

Sara Appiani, Sourcing Manager Retail presso L’Oréal Italia

 

 

11.30 – 12.30

Nuovi traguardi di sostenibilità della filiera legno-carta in case-history che vanno dai materiali impiegati nel packaging e nell’impegno di riconoscibilità verso il consumatore.

Il packaging è considerato lo strumento di orientamento dell’acquisto in grado di indirizzare ed informare il consumatore non solo sulle caratteristiche del prodotto ma anche della marca. Diventa così un biglietto da visita capace di comunicare le scelte legate alla sostenibilità.

È oramai importantissimo sapere scegliere un packaging composto da materie prime da fonti sostenibili e che raccontino l’attenzione del marchio all’ambiente e al sociale.

FSC Italia illustrerà come la scelta di utilizzo di prodotti certificate FSC possa avere un profondo impatto sulle foreste, descrivendo come il mercato abbia influenzato i marchi e come le aziende italiane si apprestano ad essere leader nel settore.

Non basta però essere bravi bisogna anche sapere comunicare, per questo FSC Italia descriverà i principali strumenti in grado di aiutare le aziende nella comunicazione soffermandosi sull’importanza dell’utilizzo del marchio FSC.

Favini Srl e Pusterla 1880 Spa descriveranno le loro politiche di sostenibilità, presentando prodotti e materiali innovativi e sostenibili e come quest’ultimi abbiano contribuito positivamente non solo sul loro impatto ambientale ma anche sul loro “business”.

Relatori:

Andres Ortolano Tabolacci, CoC Technical Assistant FSC Italia

Michele Posocco, Marketing Manager Graphic Specialities Favini Srl

Luca Meana, Presidente Pusterla 1880 Spa 

 

 

12.30 – 13.15

Oltre il packaging: rispetto e riutilizzo per il visual food

Cura e cultura del prodotto, storytelling, sostenibilità e artigianalità, riutilizzo etico, valorizzazione in store, visual merchandising and retail. Il food packaging del futuro va oltre il packaging, con l’obiettivo di creare una profonda empatia con chi osserva, sceglie e acquista.

Relatori:
 
Andrea Febo (MODERATORE) – Founder Radio Food, Food Writer IlMessaggero, Agrodolce, Gastronauta, IED Roma.
 
Carlo Spinelli- Scrittore gastronomico, studioso di storia e antropologia dell’alimentazione nonché divulgatore in materia di future/tech food. Ha scritto per Italiasquisita, Playboy, Artribune, Wired, Rolling Stone, Domus e Vogue. Ha pubblicato per Baldini & Castoldi e il Sole24Ore Cultura, e nel 2019 uscirà un suo libro sulla cucina anni ’80 per Marsilio Editore. Creatore di format editoriali, lavora come consulente per programmi food in TV e radio. Sul web è conosciuto come Doctor Gourmeta.
 
Lello Ravagnan – Imprenditore food, maestro pizzaiolo e creatore di Grigoris, pizzeria pluripremiata a Mestre. Già ospite dei più importante convegni gastronomici italiani come ad esempio Identita Golose. Nel suo Grigoris, nell’insospettabile Venezia di terra che è Mestre, si ostina a dire la sua in modo mai banale su lievitazione e dintorni. L’ambiente di Grigoris è fatto anche di materiali di recupero che il mare e la terra regalano.
 
Morgan Babsia- Ceo di Aromi Group, Founder di Bonverre autenticità culinarie italiane, Co-Founder di Mycheftv e il Mangiadischi, Partner di Emporium Sardinia.
 
Michele Marchesin  – Marchesin Michele CEO e Sales Manager M-arreda Shop design
 

 

 

La partecipazione alle conferenze è libera e gratuita.
Gli atti, ove disponibili, saranno forniti previa richiesta.

Giovedì 30 Maggio
Sala conferenze